Lasagna tradizionale – con Passata di pomodoro rustica Vitale ®

Lasagna tradizionale – con Passata di Pomodoro Rustica Vitale ®

TEMPO: Alto

DIFFICOLTÀ: Medio-Alta

PERSONE: 9

INGREDIENTI

  • 1 kg di lasagna riccia di semola di grano duro
  • 2 l di ragù napoletano con Passata di Pomodoro Rustica Vitale ®

Per le polpettine

  • 300g di carne macinata
  • 1 uovo
  • 150 g di pane raffermo
  • 30 g di grana grattugiato
  • Sale, prezzemolo

Per il ripieno

  • 500 g di ricotta di pecora o bufala o mucca
  • 500 g di cervellatine (salsicce piccole cotte nel ragù )
  • 400 g di provola affumicata
  • 3 uova sode
  • 150 g di grana grattugiato
  • 200 g di salame tipo Napoli
  • Basilico

RICETTA

1. Cominciamo col preparare un buon ragù Napoletano con la Passata Rustica Vitale ®, la cui densità, ottenuta passando migliori pomodori a setaccio grosso, è l’ideale per la pasta ruvida della lasagna.

Per le polpettine: Impastate la carne macinata con la mollica di pane raffermo ammollata in un po’ di latte o acqua e strizzata, una manciata di grana grattugiato, un uovo, sale, prezzemolo.
Formate delle palline molto piccole e friggetele in abbondante olio bollente.

In una casseruola capiente versate l’olio, aggiungete le polpettine precedentemente preparate e le cervellatine. Fate rosolare a fuoco vivace.

Aggiungete la cipolla e fatela soffriggere perché insaporisca la carne, quindi sfumate con il vino e lasciate evaporare.

Aggiungete la Passata Rustica Vitale ® e, non appena il pomodoro inizia a bollire, abbassate la fiamma per consentire una cottura lenta e lunga – almeno di 6/7 ore.

2. Per il secondo strato: tagliate a listarelle il salame “Napoli”, la provola a pezzetti, cuocete le uova sode e affettatele in 4 parti.

3. Per il terzo strato: ponete in una ciotola la ricotta, schiacciatela con una forchetta ed aggiungete un goccio d’acqua, sale e pepe. Lavorate la ricotta con una forchetta fino ad ottenere una crema densa.

4. Le lasagne vanno lessate in abbondante acqua salata, con l’aggiunta di un cucchiaio di olio per preservale la compattezza della sfoglia.
Una volta cotte, vanno scolate non troppo al dente. Raffreddate le sfoglie stendendole su un canovaccio, così da non farle attaccare tra loro!

5. Per l’imbottitura della lasagna:
Primo strato: versate un mestolo abbondante di ragù freddo sotto la teglia a bordo alto leggermente imburrata e foderate la teglia con il primo strato di pasta.
Secondo strato: ponete un’altra sfoglia e adagiate il salame “Napoli”, la provola e le uova sode.
Terzo strato: ponete un’altra sfoglia e procedete con la ricotta precedentemente lavorata.
Continuate così, fino ad esaurire tutti gli ingredienti.

6. Pulite, sfogliate e lavate il basilico.
L’ultimo strato va completato rigorosamente con il ragù, un ciuffo di ricotta, una manciata di grana e il basilico fresco!

adminomeno
Share
This

Post a comment